L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Ciuccio fino a quando?

Gent.mi dottori, vorrei un vostro parere in merito alla questione ciuccio e biberon. Mio figlio ha 19 mesi e beve il latte con il biberon mattina e sera. Prende anche il ciuccio, ma la mattina quando andiamo al nido lo lascia tranquillamente a casa. Durante il pomeriggio e la notte invece ne sente il bisogno e lo chiede spesso anche quando ogni tanto cerco di toglierlo dalla sua vista per cercare di farlo allontanare gradualmente, tentando invano di usarlo solo per dormire. Le mie domande sono: fino a quando è consigliabile usare ciuccio e biberon? Fino a quando i bambini manifestano il bisogno di suzione? Considerando anche che mio figlio non ha goduto dell'allattamento materno, interrotto purtroppo a 1 mese e mezzo. Grazie sempre per i preziosi consigli che date a noi genitori dubbiosi. continua
Dott.ssa Marina Cammisa
Pediatra

Gentile Fabiola, esiste una età precisa in cui si smette di avere bisogno di coccole o consolazione? Non credo. Il ciuccio rappresenta per Angelo un momento di tenerezza che rientra nel suo rito di addormentamento, così come stringere un orsacchiotto o ciucciare un lenzuolo (Linus stringe a sé la copertina e non la lascerebbe per nulla al mondo!). Quindi non vi è un tempo preciso in cui i bambini smettono di prendere biberon e ciuccio, e comunque Angelo ha ancora 19 mesi. Il primo distacco dal ciuccio dopo l’ingresso alla scuola materna è avvenuto e questo è già un bene che dimostra che il bambino è socialmente adeguato. Seguire l’evoluzione di Angelo è il vostro compito per capire il momento giusto in cui interrompere questo vezzo. Per ciò che riguarda il biberon, e senza essere drastici, vi propongo di fare colazione insieme a lui in modo che pian piano gli diventino familiari tazza e cucchiaino così da essere lui a cercarli. Non abbia fretta, non si faccia nessuna colpa del mancato allattamento materno, segua lo sviluppo del bambino e coglierà con chiarezza il momento del cambiamento. Mi faccia sapere.

Fai una domanda

Margherita Caroli
Vania
Alessandra Piedimonte
marina cammisa
mordenti_s
Tomaselli

La tata consiglia

Tablet e internet

E’ necessario educare i bambini fin da molto piccoli alle nuove tecnologie. Esistono contenuti specifici adatti alle diverse fasce d’età. Quando il bambino cresce si consiglia di sensibilizzarlo alla differenza tra “virtuale” e “reale” e al senso della privacy. E’ fondamentale limitare i tempi di accesso per evitare di sviluppare dipendenza agli schermi. Fino agli 8/9 anni è meglio usare tablet e computer insieme al bambino, oppure lasciarglieli usare avendo prima scelto i contenuti che può andare a vedere. Dopo i 9 anni, si può creare un account al bambino sul computer e sul tablet di casa in modo da poterlo dare la dovuta autonomia potendo comunque controllare la navigazione. È bene che ci sia comunque un adulto nei paraggi,  in modo da poter condividere col bambino l’uso che sta facendo della rete e parlarne insieme.

Scopri gli altri consigli